Sacro Convento di Assisi, 20 settembre 2012

 

Da molti anni ormai il Sacro Convento di Assisi e l’Accademia Nazionale delle Scienze detta dei XL organizzano convegni internazionali per affrontare i complessi e delicati rapporti fra cura e salvaguardia del Creato e sviluppo tecnologico. La partecipazione agli incontri di studiosi e di decisori politici offre un’occasione unica per stimolare lo sviluppo di una coscienza ecologica diffusa, basata su progetti di sicura validità scientifica. Noi tutti infatti dobbiamo essere consapevoli che qualsiasi nostra azione si riflette sull’ambiente e che pertanto ogni nostro intervento, prima di essere realizzato, va studiato da molteplici punti di vista fra loro diversi.

Il tema del 2012, “Mobilità sostenibile per la cura e la salvaguardia del Creato’, esemplifica in maniera mirabile questa complessità, anche se durante la sessione scientifica saranno discussi solo alcuni fra gli aspetti più rilevanti. Dei rapporti fra pianificazione urbanistica e impatto ambientale tratterà l’architetto Marco Massa, professore ordinario di urbanistica all’Università degli Studi di Firenze, che, per gli studi in questo settore, ha ricevuto il Premio Nazionale INARCH nel 1998. Della soluzione di problemi urbani tramite l’utilizzo del sottosuolo – un utilizzo che permette di sottrarre meno territorio all’agricoltura e rientra quindi a pieno titolo nello spirito francescano di cura e salvaguardia del creato – parlerà l’ingegner Andrea Sciotti, membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana Gallerie. Infine, l’ingegner Livio Gallo illustrerà, in base all’esperienza di direttore Infrastrutture e Reti dell’ENEL, come un uso intelligente dell’energia possa essere messo a servizio della mobilità sostenibile a beneficio dell’ambiente e della Società.