L’Accademia Nazionale delle Scienze ha espresso alcune riflessioni sulle piante geneticamente modificate riassunte in un documento che intende fornire informazioni e dati scientifici utili ad arricchire la discussione in tema di libertà di ricerca e Ogm.

Anche in considerazione del recente dibattito sul tema in sede parlamentare, la comunità scientifica di esperti facenti parte dell’Accademia Nazionale delle Scienze si è sentita in dovere di ritornare sull’argomento, già ampiamente affrontato in occasione della pubblicazione del 2003 del Rapporto su ‘Le biotecnologie vegetali e le varietà OGM’, redatto da una commissione congiunta della Accademia dei Lincei e della Accademia Nazionale delle Scienze.

Nel frattempo, numerosi progressi sono stati realizzati sul piano scientifico e sembra opportuno considerare le implicazioni di scelte alternative: essenzialmente decidere se trarre vantaggio o meno dall’avanzamento delle conoscenze scientifiche e dalla messa a punto di nuove tecnologie, anche alla luce di quanto sta avvenendo in altre economie.

Il documento intende informare il pubblico, e quanti devono prendere decisioni, degli avanzamenti della scienza e della tecnologia e delle nuove opportunità che esse offrono e dei possibili rischi a cui espongono.

(giugno 2015)