libroIl socio Pietro Calissano ricorda la figura dell’illustre scienziata in un libro di recente pubblicazione.

‘Mi sono chiesto spesso se avrebbe potuto essere interessante, o almeno utile tracciare un profilo di Rita meno convenzionale di quelli divulgati nei mass media e anche sulla carta stampata in questi ultimi anni. Da queste biografie emergevano molte informazioni, anche dettagliate sulla sua vita privata e di lavoro, ma mi sembrava poco o nulla sulla persona reale, concreta, umana che avevo avuto il piacere e indubbiamente l’onore di frequentare quotidianamente per più di quattro decenni. Soprattutto, avevo l’impressione che da questi ritratti emergesse più il mito di un genio scientifico che una figura, ovviamente dotata di grande intelligenza, ma la cui cifra personale era piuttosto un misto di grandi capacità intuitive e di una totale, quasi monastica, dedizione al lavoro.”

Dall’introduzione “Rita Levi-Montalcini. Una vita fra i neuroni”, a cura di Pietro Calissano, Edizioni Clichy, Firenze, 2017. ISBN 978 88 6799 256 0

 

Pietro CalissanoPietro Calissano si è laureato in Medicina a Genova nel 1965. Nello stesso anno si è trasferito a Roma, inizialmente sotto la guida, in seguito come collaboratore, di Rita Levi Montalcini. Già direttore dell’Istituto di Neurobiologia e Medicina Molecolare del CNR e prof Ordinario di Neurofisiologia all’Università di Tor Vergata a Roma, ha svolto le sue ricerche in numerose università fra le quali Washington University, UCLA, Harvard Medical School, Cambridge University, Weitzman Institute in Israele. Membro dell’European Molecular Biology Organization, ha vinto diversi premi scientifici fra i quali il premio Feltrinelli e il premio Neurberg. Attualmente è Presidente dell’European Brain Research Institute (EBRI) fondato da Rita Levi Montalcini.